Protesi fissa

La protesi fissa è realizzata utilizzando una vite (o fixture) che viene inserita nell’osso e funge da radice artificiale,
infatti una parte dell’impianto (moncone), fuoriesce dalla gengiva ed è su questa porzione che viene realizzata la corona.

Quando si effettua?

Per ripristinare la mancanza di un singolo dente, realizzare ponti oppure, in pazienti totalmente edentuli, per ripristinare completamente l’intera arcata.

Vediamo le diverse tipologie:

Corona o ponte in metallo ceramica
Questo tipo di protesi è costituita da una struttura metallica in lega aurea o in lega non preziosa, rivestita da ceramica.

Corona o ponte in ceramica integrale
Materiale esteticamente superiore rispetto alla ceramica classica, viene lavorato in laboratorio o in CAD e presenta una resistenza superiore di 2-3 volte la ceramica classica è il materiale più consigliato e moderno per le protesi grazie alle sue caratteristiche di biocompatibilità ed estetica.

Corona o ponte in zirconia monolitica
Materiale estremamente resistente, viene lavorato da pezzo unico attraverso un CAD.
Consente la realizzazione di strutture anche molto estese, grazie al colore bianco, consente realizzazioni estetiche realistiche.

La vite (o fixture) viene inserita nell’osso e funge da radice artificiale,
infatti una parte dell’impianto (moncone), fuoriesce dalla gengiva,
ed è su questa porzione che viene realizzata la corona.

Quando si effettua?

Per ripristinare la mancanza di un singolo dente, realizzare ponti
oppure, in pazienti totalmente edentuli, per ripristinare completamente l’intera arcata